Archive for the ‘web’ Category

Le Huggy a Frontiers of Interaction 10

Vediamo se le riconoscete.

Sì. Sono proprio le nostre poltroncine Huggy che stanno assistendo a Frontiers of Interactions 10, uno dei più importanti eventi dedicati al mondo del Web 2.0 e dell’innovazione.
Il Congresso è iniziato oggi e termina domani nel caso passiate per Roma.
Per chi, invece, vive nella capitale e dintorni, ma non vuole proprio perdersi il meeting c’è il live streaming.

Il Ministro Brunetta ha già provato le nostre Huggy e lo abbiamo visto piuttosto disonvolto. Come Riccardo Luna, direttore di Wired.

E voi cosa aspettate! Let’s tune in!

Advertisements

what’s on Air?

  Cosa succede nel web e nel vasto universo dei new media? ce lo chiediamo continuamente, è la ragione stessa, se vogliamo, dell’esistenza di questo blog. Scopriamo così che i nostri laptop si stanno riducendo al minimo in ragione di una connettività sempre + diffusa e capillare; Scopriamo che vecchi programmi da 4 dvd lasciano il passo a piccole applet che si interfacciano e interagiscono con la rete per fornirci velocità, praticità ed un supporto sempre up-to-date. E’ il mondo delle Rich Internet Applications (RIA) che sta nascendo e prendendo piede tra gli sviluppatori di tutto il mondo. Adobe è, come prevedibile, tra i pionieri di questa nuova frontiera, grazie ai suoi prodotti Air e Flex, e ad un manipolo di evangelist (tra cui particolarmente stimato tra gli addetti Lee Brimelow mente di TheFlashBlog e artefice dell’utilissimo gotoandlearn.com). Anche se non siamo certo dei matti per il codice – e potremmo benissimo vivere senza – saputo tutto questo, ne vogliamo sapere di più. Perciò lago sarà alla tappa milanese di Adobe on Air Tour venerdi 13 giugno. Se volete sapere what’s on air… (a presto per il resoconto, se avremo capito qualcosa!)   Technorati tags: adobe air tour, adobe, air, flex, rich internet applications, lee brimelow

Il feed rss

Con questa simpatica vignetta, che mi sembra anticipare un futuro prossimo, vi invito ad iscrivervi al nostro feed rss, cliccando sul simbolo , presente in alto a destra. Il feed non è altro che un apposito file generato dal blog. Se inserito in un apposito software o servizio online (es. myYahoo), permette di ricevere in tempo quasi reale tutti i nuovi contenuti postati. Se siete quindi fedeli lettori di 10 blog, impostando il vostro aggregatore di feed con questi 10 profili, potrete avere sottomano tutti i contenuti di tutti i 10 blog, senza passare la giornata tra un sito e l’altro, per vedere se sono stati pubblicati dei nuovi post.   Technorati tags: feed rss

Il nuovo sito di Cappellini

Dalla newsletter apprendo che è on-line  la nuova versione del sito cappellini.it , marchio storico del design italiano. Cappellini si rinnova nella sua comunicazione digitale. Una nuova formula: non un normale sito internet, ma un vero portale web in evoluzione, uno strumento di dialogo, una piattaforma per lo scambio di informazioni e contenuti. La prima perplessità è una strana somiglianza della homepage con quella di Moroso, la seconda è legata a questa enfatizzazione del “vero portale web” come “strumento di dialogo”. Forse una visione poco attuale. Ad una mia veloce prima ricognizione non ho visto grandi opportunità di dialogo per il consumatore. Pregevoli indubbiamente sono i contenuti, tanti e ben strutturati.   Technorati tags: cappellini webdesign

World is a Tangram

  Come avevo già scritto in precedenza, le visite al nostro sito sono schizzate verso l’alto e novembre si è chiuso 29.600 visite, grazie soprattutto ad il letto Fluttua e alla libreria Tangram che stanno letteralmente spopolando nella blogosfera.  Quelli che vedete nelle foto, sono i ragazzi di plus41.ch che a quanto pare hanno lanciato il loro marchio di abbigliamento ispirandosi tra le altre cose proprio a questo antico gioco cinese. Sono stati loro a scovare noi e a contattarci, non potevo non segnalarli.          

Il nostro sito web www.lago.it

in questa mail arrivata di recente, il signor Giustiniano giustamente ci fa notare: TITOLOsito arzigogolato e poco chiaro  MESSAGGIOperche’ non fate un sito piu’ chiaro con una voce che possa fare vedere i vostri prodotti divisi per argomento?   Provo a spiegare alcune stranezze del nostro sito web, il quale indubbiamente presenta delle anomalie, sopprattutto nella navigazione. Il menù principale: UOMO | DESIGN | ACCESSIBILITA’Sono le tre parole magiche che compongono il nostro manifesto, ma perchè sono loro a condurre la navigazione?                  In fase di definizione del progetto, ecco qual’è stato il ragionamento di fondo: Se queste tre parole riassumono veramente l’essenza della nostra azienda, allora ogni cosa che facciamo e che inseriremo nel nostro sito, dovrà per forza rientrare in una di queste categorie. Ecco che nella categoria uomo troviamo la nuova sede, il manifesto, etc. ; nella categoria design troviamo i cataloghi, i prodotti, i designer, etc.; infine, nella categoria accessibilità abbiamo fatto rientrare tutti quei contenuti che in qualche modo ci mettono in comunicazione con gli altri e per ciò ci rendono accessibili (anche se nel nostro manifesto accessibilità è prevalentemente riferito al prezzo dei nostri prodotti) come i contatti, l’invio dei curriculum, la distribuzione. Inoltre l’interazione e lo “sforzo” iniziale di provare ad orientarsi, avrebbe (forse) prodotto una maggiore ricezione del manifesto da parte dell’utente.  Naturalmente  non è stato facile strutturare in 3 sole categorie tutti i contenuti, ma il tentativo era nobile, ed esserci riusciti dona importanza ulteriore al manifesto. Ovviamente non siamo arrivati ad una strutturazione ottimale, specie (e in questo ha ragione il signor Giustiniano) nella sezione prodotti. I contenuti sono tanti e tante sono state le modifiche in progress della strutturazione iniziale. Diciamo che è un lavoro di limatura e aggiustamento continui, anche in funzione dello studio delle statistiche sul comportamento dei visitatori; Diciamo che il sito è un bambino che stiamo crescendo a poco a poco, grazie anche a  capacità che acquisiamo giornjo dopo giorno sul campo. I risultati comunque stanno arrivando. Abbiate fede.