Posts Tagged ‘frontiers of interaction’

disruptive innovation

Frontiers of Interaction 2010: due giorni dedicati a innovazione e futuro.

L’acquario romano si è confermato una cornice d’eccezione per l’evento, contribuendo a creare un’atmosfera magica che ci ha sorpreso. Siamo stati assorbiti fin da subito, quando arrivando abbiamo incontrato il ministro Brunetta per le scale (poi Riccardo Luna gli ha posto alcune domande).

“disruptive” è stato un po’ la parola chiave dell’evento, intesa in questo senso:
Disruptive innovation is a term used in business and technology literature to describe innovations that improve a product or service in ways that the market does not expect
Il ritmo degli interventi è stato molto intenso, con le interviste dal balcone che oltre che interessanti si sono rivelate anche divertenti e hanno visto alternarsi molti dei volti visti sul palco.

Su uno schermo al lato della platea si vedevano scorrere i twit sull’evento, numerosissimi a testimoniare lo “status” e le impressioni a caldo dei partecipanti!

E’ arrivato a stupirci con una presentazione ad effetto Luke Williams e abbiamo ascoltato racconti di giovani dalle grandi idee come Andrea Vaccari (intervistato poi sul balcone da Montemagno). A proposito, le riconoscete quelle poltroncine?

Il clou lo abbiamo raggiunto nel pomeriggio venerdì, e dopo che Heather Knight ci ha letteralmente incantati (fantastico il video proposto) abbiamo avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo che ci ha proiettati nel futuro con Nao, il robot di Aldebaran Robotics.

Vi lascio con il video di Italiani di Frontiera, i racconti di Roberto Bonzio (già conosciuto in Appartamento) sugli italiani emigrati e il loro talento. Talento manifestato anche nei prodotti made in Italy, da sempre oggetto di desiderio in tutto il mondo che oggi dovranno evolvere nuovamente per essere protagonisti nell’era di internet delle cose.

Un grazie particolare a @matteopenzo per averci presentato il progetto qualche mese fa, quando è passato a trovarci in Appartamento!

Le nostre foto…

Live tweet

Tutti i video

Advertisements

Frontiers of Interaction 2010

Luca e Mattia sono i nostri inviati speciali al Frontiers of Interaction 2010.

In attesa di sentire il resoconto della due giorni romana, guardatevi il loro reportage fotografico!

Le Huggy a Frontiers of Interaction 10

Vediamo se le riconoscete.

Sì. Sono proprio le nostre poltroncine Huggy che stanno assistendo a Frontiers of Interactions 10, uno dei più importanti eventi dedicati al mondo del Web 2.0 e dell’innovazione.
Il Congresso è iniziato oggi e termina domani nel caso passiate per Roma.
Per chi, invece, vive nella capitale e dintorni, ma non vuole proprio perdersi il meeting c’è il live streaming.

Il Ministro Brunetta ha già provato le nostre Huggy e lo abbiamo visto piuttosto disonvolto. Come Riccardo Luna, direttore di Wired.

E voi cosa aspettate! Let’s tune in!

Lago partner di Frontiers of Interaction

Avevamo conosciuto Matteo Penzo durante le innovation dinner organizzate l’anno scorso nell’Appartamento in via Tortona.

Lo stesso Matteo ci ha chiesto di aiutarlo a far crescere quello che a detta di molti è l’evento italiano più promettente e di qualità nell’ambito dell’interaction design: Frontiers of interaction. L’edizione 2010 (3-4 giugno all’acquario romano) prevede un’agenda davvero fenomenale, con speaker, partner, location, di qualità insuperabile. Ed è questo che Matteo ci ha detto quando ci ha spiegato Frontiers: i contenuti te li guardi gratis a casa su youtube; quello che un evento come frontiers di deve dare è energia, networking, atmosfera, qualità.

Noi ci abbiamo messo del nostro, provando a reinterpretare il palco a modo nostro con un tavolo e una libreria air e le poltroncine huggy.

Ma quella dei mobili è solo una scusa. Anche chi fa design di mobili non può oggi non considerare il design dell’ interazione, siamo oggetti, case, persone. E abbiamo tutto da imparare.

Grazie a Matteo e agli organizzatori di Frontiers per averci coinvolto!